off

Non fare nulla per spirito di parte

“Non facendo nulla per spirito di parte o per vanagloria”

(Filippesi 2:3).

Dio ci comanda di non fare nulla per spirito di parte!

Cosa vuol dire “spirito di parte”? Significa vedersi da una parte, cercando di superare l’altra parte. Si tratta dell’idea di superare gli altri, cercando di essere visti come migliori e superiori. Un altro modo per definire questo concetto è “rivalità”. Non fate nulla per spirito di rivalità.

Pensiamo a Cristo Gesù, il nostro Signore. Siamo chiamati ad imitarLo in tutto. Quale era la motivazione di Cristo? Cristo non cercava mai di superare gli altri. Egli non era mai motivato da un desiderio di essere il più grande, o il più bravo, o il più diligente. Infatti, quando i discepoli mostravano questi sentimenti, venivano ripresi da Cristo, perché questo modo di agire e pensare non ha posto nel regno di Dio.

Per capire meglio cosa vuol dire “uno spirito di parte” notiamo quello che scrive Paolo ai Filippesi: “…E la maggioranza dei fratelli nel Signore, incoraggiati dalle mie catene, hanno avuto più ardire nell’annunciare senza paura la Parola di Dio. Vero è che alcuni predicano Cristo anche per invidia e per rivalità; ma ce ne sono anche altri che Lo predicano di buon animo. Questi lo fanno per amore, sapendo che sono incaricato della difesa del Vangelo; ma quelli annunziano Cristo con spirito di rivalità, non sinceramente, pensando di provocarmi qualche afflizione nelle mie catene” (Filippesi 1:14-17).

Mentre Paolo era in prigione, e non poteva predicare pubblicamente, alcuni uomini predicavano Cristo con spirito di rivalità. Volevano superare Paolo. Volevano portare più persone alla salvezza di quante ne avesse portate l’apostolo Paolo. Dobbiamo capire che Dio guarda il nostro cuore. È importante tanto la motivazione che abbiamo quanto quello che facciamo. Nel mondo, tantissime cose vengono fatte con spirito di rivalità o di parte, cioè cercando il proprio interesse. Dentro ogni uomo c’è quel desiderio di gloria, e superare gli altri è un modo per ricevere la gloria che il mondo offre.

Dio ci comanda di non fare nulla per spirito di parte, cioè con lo scopo di essere più bravi o superiori a qualcun altro o per essere visti dagli altri. Dio dichiara tutto questo un “nulla”. Ciò non riguarda solo il campo delle cose spirituali. Dio ci comanda di non fare nulla per cercare di superare gli altri. Non fate nulla per spirito di parte, o per vanagloria, ovvero una gloria vana, una gloria che in realtà non vale nulla.

Gesù ci parlava di questo: “Io non prendo gloria dagli uomini; ma so che non avete l’amore di Dio in voi. Io sono venuto nel nome del Padre Mio, e voi non Mi ricevete; se un altro verrà nel suo proprio nome, quello lo riceverete. Come potete credere, voi che prendete gloria gli uni dagli altri e non cercate la gloria che viene da Dio solo?” (Giovanni 5:41-44).

Dobbiamo riconoscere che viviamo in un mondo che considera normale e anche buono cercare la gloria dagli uomini per essere visti. Il mondo NON cerca la gloria proveniente da Dio, ma cerca la gloria dagli uomini. Perciò, dobbiamo stare in guardia perché è facile ritrovarci a seguire l’andazzo del mondo intorno a noi e della nostra natura umana. Invece, dobbiamo stare in guardia in modo da non fare NULLA per spirito di parte o per vanagloria.

Non facciamo cose per essere ben visti dagli altri. Impegniamoci, non solo per il nostro proprio interesse, ma per l’interesse degli altri. Cerchiamo quello che glorifica Dio ed edifica gli altri. Così potremo glorificare Dio, ed edificare la chiesa.

Dio ci benedica!

Pastore Samuele Pellerito

Info. sull'autore